Prossimi Eventi

Luglio 2022
L M M G V S D
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Canale YouTube

youtubefw

Orari magazzino

  

Il magazzino ausili sanitari è aperto con il seguente orario:

lunedì e sabato dalle ore 10,00 alle ore 11,30

mercoledì dalle ore 17,00 alle ore 18,30

Per urgenze contattare i numeri 370 3122181 oppure 370 3345700.

 

Convenzioni

Soci Soms

14/11/2021:  oggi siamo 425

 

Social Media

Sabato 11 giugno alle ore 17,30 presso lo Spazio Contemporaneo della Società Operaia, dopo la prima uscita ufficiale al Salone del Libro di Torino 2022, si terrà la presentazione del romanzo “La scatola di latta”, scritto da Silvana Da Roit e pubblicato da Edizioni Convalle.

L'incontro con la scrittrice avverrà attraverso il dialogo condotto da Antonella Marangoni, autrice del saggio “Faccia a faccia”, arricchito dalle letture di alcuni passi del romanzo da parte di Daniela Bonacini.

“C’è un momento in cui il viaggio iniziato non può più essere interrotto, corriamo verso una frontiera, passiamo attraverso una porta misteriosa e ci svegliamo dall’altra parte, in un’altra vita.” Citazione tratta da Paula, I. Allende.

Il viaggio citato da Isabel Allende è una grande metafora non solo della morte, come nel caso specifico, ma del suo lato intrinseco -la vita - in tutti i suoi aspetti a partire dalla maternità, dal venire al mondo.

Un viaggio recepito dalla società come pura meraviglia, naturale, istintivo e a cui le donne si conformano per rivestire il ruolo della buona madre. Ma cosa succede se i cambiamenti, reali o presunti, sia fisici che psicologici, arrivano a scombinare equilibri fragili, a riflettere come in uno specchio distorto legami all’apparenza indistruttibili?

La protagonista del romanzo cerca una soluzione al suo spaesamento nel viaggio interiore, simbolizzato dall’apertura di una scatola di latta in cui sono custoditi ricordi intimi che, seppure dolorosi vanno indagati, portati alla luce per tentare di ripartire alla scoperta di una nuova vita, all’apertura di nuovi incontri.

L'ingresso è consentito in base alle normative anti-Covid vigenti.

 

Di seguito la relazione morale del presidente della Soms in occasione dell'Assemblea del 14/05/2022 approvata all'unanimità dai Soci presenti.

L’anno 2021 per la Soms di Domodossola è stato un anno di transizione nel quale, causa il perdurare della pandemia di Covid-19, non si è potuto far altro che cercare di garantire i consueti servizi mutualistici offerti e alcune limitate occasioni di socializzazione e svago.

Solo a partire dalla seconda metà dell’anno, con l’allentarsi delle restrizioni imposte dal Governo, siamo riusciti ad organizzare alcuni eventi culturali quali piccole rappresentazioni teatrali realizzate per noi dal consigliere Mauro Polli, una serata dedicata a racconti di viaggio di Francesca Rossi, una conferenza sul mondo del lavoro presentata dall’associazione culturale “Tutti colpevoli”, una serata letteraria.

A queste iniziative si è aggiunta a fine anno, l’importante retrospettiva dedicata al pittore Carlo Bossone, conosciuto ed apprezzato artista delle nostre Valli. Sono naturalmente proseguiti i corsi di lingua tedesca ed inglese e, dopo innumerevoli rinvii, siamo riusciti ad ospitare anche il corso di fotografia.

Questo lungo anno, in cui non si sono potuti proporre i molteplici eventi culturali che ci hanno contraddistinto negli ultimi periodi, ci ha però consentito di dedicare maggiore attenzione ad aspetti più legati alla vita associativa ed organizzativa del Sodalizio.

A fronte di un ulteriore ridimensionamento dei tesserati, dovuto principalmente alle scarse motivazioni degli stessi oltre ad una diversa gestione del magazzino ausili aperto solo ai Soci in regola con l’iscrizione annuale, che ci ha portato a chiudere il 2021 con 425 Soci, abbiamo iniziato finalmente ad avere una maggior presenza di volontari, grazie ai quali siamo riusciti a fornire i consueti servizi con un minor dispendio di energie da parte di coloro che molto si erano spesi in questi anni recenti.

La presenza di nuove persone che collaborano per il bene della Soms è molto importante anche per rafforzare la coesione tra noi, e rappresenta la forza vitale di una Associazione. Purtroppo i costi in continuo aumento gravano sempre più sui conti ed il Sodalizio non sfugge a questa logica.

Il mantenimento dello stabile e gli investimenti che andranno fatti per renderlo più accogliente ed utile alle attività che vi si svolgono, gli acquisti e manutenzioni delle attrezzature sanitarie, le spese a favore dei Soci, ci impongono, dopo 7 anni dall’ultimo aumento, di adeguare per il prossimo anno l’importo della tessera a 20 euro. La stessa verrà sostituita da una card con una nuova grafica e con l’utilizzo dei bollini annuali.

Abbiamo approfittato di questo lungo periodo di stasi forzata, per ragionare su come vorremmo che la nostra Soms affronti gli anni a venire, alla luce delle crescenti incognite che questo travagliato periodo storico ci pone e delle nuove normative che interessano tutto il volontariato del 3° Settore.

L’aspetto mutualistico verrà potenziato a partire dal prossimo anno con l’estensione dell’accordo già in essere con Auser Domodossola della compartecipazione al 50% delle spese di trasporto per i Soci, anche alle strutture ospedaliere della provincia di Novara.

Si cercherà inoltre, attraverso collaborazioni con altre Associazioni, di proporre delle serate dedicate alla prevenzione e conoscenza medica, oltre a garantire, e possibilmente ampliare, la mutualità già in essere.

Di rilevante importanza, e per noi punto di soddisfazione, è la presenza nella nostra Sede dell’Associazione UICI – Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Novara e VCO con la quale stiamo iniziando un percorso di relazioni sempre più stretto che prossimamente ci vedrà coinvolti in progetti condivisi.

La proposta culturale, di rilevante importanza per la Soms di Domodossola, ci ha visti impegnati in questi mesi a rielaborare la modalità di offerta possibile. E’ nostra ferma intenzione creare un Centro Culturale ossolano a tutti gli effetti, incentrato sull’utilizzo dello “Spazio Contemporaneo”, salone appositamente attrezzato per questo scopo, attraverso la creazione di specifici circoli intellettuali che possano riunire al loro interno persone interessate a condividere le loro passioni con l’intento di ampliare sempre più il loro numero.

E’ di queste settimane l’avvio del Circolo della Poesia “Domus” che ha iniziato il suo percorso di formazione che si svilupperà con il concorso di tutti i partecipanti. Altri contatti sono già avviati per creare altri Circoli all’interno della Soms, che riuniscano persone interessate ai più svariati aspetti culturali ed artistici.

L’obiettivo della Soms è di favorire la socializzazione, messa a dura prova in questi due difficili anni, attraverso lo scambio di idee, di collaborazioni e condivisioni di progetti che possano rappresentare motivo di interesse per la collettività e favorire la maggior diffusione possibile di proposte culturali sul territorio.

A tal proposito il 2022 ci ha riservato una grande soddisfazione con il ricevimento del “Premio Milano International” che ci è stato conferito dalla Associazione Culturale Pegasus Cattolica “per la mutualità e l’impegno culturale atto a promuovere la socialità e lo scambio relazionale lungo un percorso ricco di iniziative che si protrae da oltre 160 anni”.

Proseguiranno anche quest’anno le offerte dei corsi che annualmente vengono proposti, in modo particolare quelli di lingua tedesca ed inglese a cui si affiancherà anche il francese con una particolare attenzione ai lavoratori del Vallese francofono.

Malgrado le difficoltà incontrate in questo biennio, la Soms ha continuato ad essere un punto di riferimento per i propri Soci e questo lascia ben sperare per il prossimo futuro, ricco di incognite ma anche di nuove opportunità da cogliere per il bene di tutti noi.

La Segretaria Ornella Petrulli                                                                      Il Presidente Riccardo Vespa

Venerdì 27 maggio alle ore 21,00 presso lo Spazio Contemporaneo della Società Operaia, si terrà il terzo appuntamento con Francesca Rossi che ha per titolo "Sei mai stato a Tbilisi? la mia vita nel Caucaso".

Un altro viaggio di Francesca che questa volta ci porta a vivere attraverso il suo racconto di viaggiatrice entusiasta, le bellezze di questo Paese, la Georgia, di cui poco o nulla sappiamo e di cui scopriremo la sua storia recente di ex Repubblica sovietica, del suo cammino aperto al mondo, della sua società giovane e dinamica, delle ricchezze del suo paesaggio. Un Paese genuino, gioioso, spontaneamente votato all'accoglienza.   

La prenotazione è consigliata telefonando al numero 370.3345700

L'accesso è consentito in base alle normative vigenti.

Ingresso ad offerta libera, a favore dei progetti culturali S.O.M.S. Domodossola

logo

soms.domodossola@libero.it

(370) 334 5700

Vicolo Teatro, 1 - 28845 Domodossola VB


TESSERAMENTO 2022

Il tesseramento 2022 prosegue presso l'ufficio in via Teatro 3 nei seguenti orari:

lunedì e sabato dalle 10,00 alle 11,30

 mercoledì dalle 17,00 alle 18,30