Prossimi Eventi

Dicembre 2018
L M M G V S D
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

Orari magazzino

Si comunica che il magazzino ausili sanitari attualmente rimane aperto solo il sabato mattina dalle ore 10,00 alle ore 11,30. 

Per urgenze contattare i numeri 370 3122181 oppure 370 3345700

 

Convenzioni

Soci Soms

Oggi siamo 466

Iscriviti alla Newsletter

Social Media

Un altro grande appuntamento con la buona musica presso lo Spazio Contemporaneo della Società Operaia!

Si terrà il prossimo 15 dicembre alle ore 21,00 il Concerto di Natale "Christmas Jazz" che vedrà protagonista un prestigioso quintetto composto da Katia Lippolis, Danilo Moccia, Massimo Falda, Davide Cason e Verio De Bona.

Durante la serata verranno proposti brani della tradizione natalizia che nella lunga storia del Jazz sono stati presentati dai più grandi interpreti di questo linguaggio musicale, da Frank Sinatra ad Ella Fitzgerald, da Dianne Reeves a James Taylor.

Avremo inoltre modo di apprezzare, in una entusiasmante carrellata, molti degli standard che hanno reso celebri nel mondo i loro autori insieme a brani di musica italiana d'autore rielaborati in chiave jazz e brani del repertorio standard francese.

A fine concerto, i Consiglieri della Società Operaia saranno lieti di augurare Buone Feste a tutti i presenti. 

 

Sabato 01 dicembre presso la nostra sede si è tenuta la presentazione dell'ultima fatica letteraria di Marco De Ambrosis. La pubblicazione dal titolo " Don Francesco Antonioli -un illustre vigezzino Giusto tra le Nazioni" è stata presentata dall'autore con un appassionato intervento che ha tratteggiato la figura di questo Sacerdote che, in anni estremamente complessi, ha con la sua opera svolta a Roma, tratto in salvo circa 70 ebrei, di cui la maggior parte bambini, dalle persecuzioni nazi-fasciste. Queste sue azioni gli sono valse l'onorificenza di "Giusto tra le Nazioni", che lo Stato di Israele riconosce a tutti coloro che durante la seconda Guerra mondiale si sono adoperati per salvare la vita agli ebrei. Nel breve dibattito che ne è seguito, si è posta l'attenzione sull'importanza di rendere a questo schivo servitore di Dio, da parte delle autorità competenti, il giusto e meritato omaggio.

Dopo un piccolo aperitivo, i Consiglieri insieme ai volontari e sostenitori, si sono riuniti per una serata all'insegna del piacere di stare insieme e condividere un momento di convivialità.

Ha partecipato alla festa anche Salvatore Ranieri, "il cantante della Solidarietà", che ancora una volta ha sottolineato la sua vicinanza alla Società Operaia attraverso la donazione di due carrozzine accompagnate da un'oblazione di 200 euro. Intense le sue parole che hanno accompagnato questo gesto di grande generosità ed altruismo, doti che caratterizzano da ormai 20 anni il suo operato come ha voluto sottolineare il presidente della Soms che, nel ringraziarlo per questo suo bellissimo gesto, ha voluto ricordare che pochi giorni prima aveva donato ben 15 carrozzine al Bambin Gesù di Roma e la settimana successiva sarebbe stato in Sicilia per proseguire la sua infaticabile opera di solidarietà.

"Permettetemi di aggiungere una breve annotazione al riguardo. Come presidente della Società Operaia di Domodossola e come persona, sono onorato e felice di aver avuto la fortuna di conoscere Salvatore Ranieri, una persona gentile che trasmette serenità e positività in tutto quello che fa. Bisogna sostenere coloro che come lui si impegnano quotidianamente a favore del prossimo. In periodi storici in cui si privilegia l'io al NOI, trovare chi, mettendosi in gioco e con grande sacrificio personale, si impegna nell'aiuto senza se e senza ma, è uno dei regali più belli. GRAZIE Salvatore!"

Riccardo Vespa  

 

  • Foto-libro-Copy
  • Foto-donazione-Copy

 

 

Sabato 01 dicembre alle ore 18,00 nel Salone storico della Società Operaia si terrà l'incontro letterario con Marco De Ambrosis che presenterà l'ultimo suo lavoro dedicato a Don Francesco Antonioli, un personaggio ignoto ai più ma che con la sua vita ed il suo impegno ha dato tanto al nostro Paese, in un periodo storico difficilissimo, contribuendo a porre in salvo moltissimi nostri concittadini di fede ebraica colpiti dalle leggi razziali emanate nel periodo fascista. 

Il suo nome, come quelli più noti di Giorgio Perlasca e Oskar Schindler, protagonisti di due magnifici film, è stato iscritto nel "A Yad va - shem", il giardino dei Giusti di Israele. Alla memoria di don Francesco, salesiano nativo di Druogno, è stata assegnata questa altissima onoreficenza che gli Ebrei hanno concesso a chi li aiutò durante l'Olocausto.

Grande merito a Marco De Ambrosis che, in occasione del cinquantesimo della scomparsa di don Antonioli, ha voluto ricordarlo con questo suo contributo, rendendo un doveroso omaggio ad un personaggio ossolano che, speriamo, da oggi sarà un po' meno sconosciuto.

logo

soms.domodossola@libero.it

(370) 334 5700

Vicolo Teatro, 1 - 28845 Domodossola VB